LA GIUNTA RITIRA LE PROPOSTE IMPORTANTI E LASCIA L’AULA

La giunta ritira le proposte importanti e lascia l’aula alla sola minoranza

 

Termoli – Fonte: TermoliOnline Il ‘day after’ delle dimissioni del sindaco di Termoli, Vincenzo Greco, crea il caos assoluto e l’anarchia istituzionale in consiglio comunale.

Una seduta così sui generis, come le dichiarazioni di alcuni esponenti della maggioranza di centrosinistra. Con oltre mezz’ora di ritardo, rispetto alla seconda convocazione a cui sono stati aggiornati i lavori di ieri, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Rocchia ha fatto l’appello dei presenti, che ha contato in aula 28 persone, assenti il primo cittadino dimissionario, quindi Marco Cataldo e Simone Coscia.

In apertura, il consigliere dell’Italia dei Valori, Marcello Antonarelli, ha chiesto al collega Luigi Leone di chiarire la sua posizione in assise, identificata con lo scranno nel guado tra le due coalizioni, ne è venuto fuori un siparietto da Laboratorio Zelig, tanto da far declamare con somma soddisfazione ad Oreste Campopiano, dopo la presa d’atto dell’adesione al gruppo misto, che il socialista non fosse più da solo, investendo proprio Leone dell’onere di fare il capogruppo, decisione che per essere valida dovrebbe concretizzarsi in un successivo atto scritto.

“Si cambiano banchi e sedie, ma non le idee, aderisco al gruppo misto, ma ribadisco la mia adesione politica all’Udeur”.

Spostate le terga di Leone, la parola è andata al vice sindaco Francesco Caruso, presente in aula insieme ai colleghi Mario Di Blasio, Serena Biondi e Gennaro Iacampo.

Caruso ha letto una comunicazione, che recitava il ritiro delle 4 proposte politicamente più rilevanti, seppure già votate nel precedente consiglio

di fine novembre e adottate in giunta.

L’opposizione è rimasta sorpresa, richiamando il regolamento e per questo, unilateralmente, dopo un violento dissidio verbale tra Franco Scurti e Alberto Montano, il presidente Rocchia ha deciso di togliere dall’ordine del giorno, nonostante si fosse in seconda convocazione, le proposte sulle variazioni di bilancio, il mercato ittico e il piano sociale, dichiarando chiusa una seduta che avrebbe dovuto discutere anche mozioni e interpellanze.

In aula, a questo punto, è bagarre, mentre i consiglieri di maggioranza lasciano i propri scranni, Di Brino e Campopiano, a più riprese invocano la conferenza dei capigruppo e il rispetto del regolamento.

I lavori vengono momentaneamente sospesi e la palla al balzo è colta da Scurti, che improvvisa una conferenza stampa e rilascia le seguenti dichiarazioni, stanco dell’atteggiamento riottoso della minoranza: “La minoranza è capace solo di distruggere, sa solo presentare sfiducie, invece di prendersi a cuore la parte di responsabilità e caricarsi una parte dei problemi della città di Termoli. Noi vogliamo un’opposizione, forte, di controllo, ma che sia propositiva. Non miriamo a gestire per forza la cosa pubblica, ma abbiamo il dovere di  cercare di terminare la legislatura”.

Dopo il confronto chiarificatore, si torna in sala consiliare, solo con l’opposizione e Rocchia, che dichiara riaperta la seduta ed elenca quelle che sono le proposte da smaltire (due mozioni e una interpellanza) ancora in agenda. Tempo di farlo e, con gli strali del centrodestra, lascia il suo posto al vice Cocomazzi, annunciando di andare alla toilette, in realtà abbandona l’aula.

E così, in camera caritatis, per modo di dire, l’opposizione illustra e approva le due mozioni sulla revoca del bando sull’affidamento degli impianti sportivi e l’assegnazione dei sussidi sociali, mentre una interpellanza urgente di Agostino De Fenza in materia di istruzione. Non essendo presenti dirigenti e assessore del settore Cultura, l’esponente di Fi ha ritirato l’atto.

Ultima annotazione, in municipio, in prima fila tra il pubblico, c’era l’onorevole dipietrista Anita Di Giuseppe, chissà che significato politico potrebbe avere questa presenza, che aveva il sapore di chi era stato inviato come ufficiale di collegamento…

LA GIUNTA RITIRA LE PROPOSTE IMPORTANTI E LASCIA L’AULAultima modifica: 2009-12-05T22:46:00+01:00da nuovatermoli
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento